Percorso

 

Diario di viaggio

   Namibia 1

  Namibia 2

Archivio Foto Namibia
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I miei viaggi

 

Estero
Italia


 
 Chi Sono

Namibia

Nota di presentazione

"Il viaggio di quest’anno a differenza di altri è abbastanza impegnativo, in quanto sarà molto itinerante dovendo guidare e percorrere circa km 4000 in 15 giorni, considerando che non esiste pressoché l’asfalto e con la velocità che non supererà i 50-60 km/h.
Non esiste illuminazione notturna e pur con i fari diventa pericoloso andate in giro al buio: pertanto dovendo viaggiare nelle ore di luce: 6 Am / 18 Pm sarà necessario svegliarci presto.
Nel programma che ho steso sono incluse alcune cene, per le altre ci arrangeremo in quanto sono di solito disponibili buffet (parco Etosha) o saremo liberi di andare dove vogliamo. Non abbiamo invece incluso nessun pranzo, in quanto non è prassi; per questo dovremo adattarci o fermandoci dove troveremo o comprando qualcosa per mangiare al sacco o facendoci un barbecue dove sarà possibile.

Sicuramente all’arrivo a Windhoek, dovremo passare da un supermercato per acquistare acqua e generi commestibili di cui avremo bisogno in luoghi dove non troveremo nulla.
Il nostro giro soprattutto nella parte al Nord prevede di passare in zone dove vivono solo popolazioni locali (simile ai Masai in Tanzania) e che speriamo sia possibile visitare e a cui porteremo qualche prodotto di cui hanno bisogno: farina, sale, tabacco, fiammiferi, riso, e matite, penne e quaderni nel caso riuscissimo a visitare una scuola. 

Vi ringrazio sind’ora della vostra pazienza e comprensione per gli eventuali contrattempi che potranno nascere..........."

Questa era l'introduzione che avevo mandato ai miei amici e conoscenti con i quali mi accingevo al viaggio in Namibia; adesso, a posteriori quei timori si sono dissipati, tutto è andato bene, abbiamo percorso km 4.300, ma non ci sono stati inconvenienti e a giudizio di tutti è stato uno dei più bei viaggi effettuati.
 

 

 

  
 
 
 

 
 
 
 

 guestbook

 
 Fa sempre piacere leggere
 un messaggio lasciato da 
 chi è passato nel sito; se
 vuoi lasciare una tua traccia  o leggere quello che altri  
   visitatori hanno scritto:
                entra
 
 
 

Notizie utili

Superficie: 825.336 Km²
Abitanti: 1.727.000
Densità: 2 ab/Km²
Speranza di vita: 40 anni

Forma di governo: Repubblica presidenziale, indipendenza dal 1990
Capitale: Windhoek (161.000 ab.)
Altre città: Walvis Bay 45.000 ab., Keetmanshoop 25.000 ab., Svakopmund
Gruppi etnici:
Ovambo 50%, Kavango 10%, Damara 7%, Herero 7%, Bianchi 6%, altri 20%
Paesi confinanti: Angola a Nord, Zambia a Nord-Est, Botswana ad Est, Sudafrica a Sud-Est

Monti principali: Monte Brandberg 2606 m
Fiumi principali: Orange 580 Km (tratto namibiano, totale 2092 Km)
Laghi principali: Etosha Pan
Clima: Tropicale arido

Lingua: Inglese (ufficiale), Afrikaans, Tedesco, dialetti etnici
Religione: Cristiana 90% (di cui Luterana 50%), Animista 10%
Moneta:
Dollaro namibiano che vale circa 0.125 Euro (€ 1= N$ circa 8,00)

Elettricità: corrente alternata a 200 volt e 15 ampere, è necessario un adattatore universale; le loro spine sono rotonde a 2 o 3 spinotti; in molti lodge è però possibile trovare spine a due fori.

Ora: un'ora indietro rispetto all’Italia (a fine agosto inseriscono l'ora legale come l'Italia)

Telefono: si trova in vendita presso le Poste e negozi una scheda telefonica della Telecom Namibia. Con il cellulare è possibile chiamare dai dintorni delle città, ma è necessario una verifica sul roaming previsto poiché in evoluzione.
Mentre Tim e Omnitel ricevono e spediscono, Wind può solo spedire.


Documenti: Passaporto con 6 mesi di validità
Periodo Migliore: la stagione secca che va da Maggio a Ottobre è il periodo migliore per visitare la Namibia. E'meglio evitare la Namibia, e il Parco Nazionale di Etosha in particolare, tra Dicembre e Marzo.
Benzina verde = costo € 0,6 cioè N$4,5 al litro
Cartina stradale: In loco la migliore è quella della ContiMap, Continental (pneumatici), 1:1.400.000, acquistata per 50 N$ al distributore della Shell di Okahandia. Perfetta, precisa, ben descritte tutte le strade, i punti di rifornimento del carburante, addirittura le coordinate G.P.S.
Noleggio vettura: generalmente è richiesta una franchigia dovuta nel caso d’incidente
con torto, rotture accidentali (non guasti meccanici), guida in stato d’ebbrezza, incidente per eccesso di velocità o qualora s’incorra in un incidente con alla guida una persona non iscritta nel contratto.

Aeroporto
Windhoek: Informazioni e servizi

 

 

TABELLA CLIMATICA Temperature medie (max/min °C)

 

GEN

FEB

MAR

APR

MAG

GIU

LUG

AGO

SETT

OTT

NOV

DEC

Windhoek

29/17

28/16

27/15

25/13

22/9

20/7

20/6

23/8

25/12

29/15

29/15

30/17

TABELLA PIOGGE (in mm)

Windhoek

50-100

50-100

50-100

0-50

0-50

0-50

0-50

0-50

0-50

0-50

0-50

0-50

Suggerimenti

·    Fare fotocopie dei documenti (passaporto e biglietti aereo) e riporle in un posto diverso rispetto agli originali

·    Sono necessari indumenti pratici e casual, infatti non avremo serate di gala; utili scarponcini per camminare su sterrato e roccia, sandali, ciabatte, un cappello, crema per sole e occhiali, piccola torcia, una borraccia e un costume da bagno.  

·    In funzione della forte escursione termica (soprattutto nel deserto), portare anche abbigliamento caldo (Pile, giacca a vento, cappello di lana per chi ha pochi peli).

Luoghi d'interesse : I parchi di Waterberg e d'Etosha - Il Damaraland - Le pitture rupestri di Twyfelfontein - La colonia di otarie del Cape Cross - La ville coloniali di Swakopmund - La strana "Welwitschias" - Il deserto della Namibia - Il parco del Namib Naukluft - Le dune di Sossusvlei - Sesriem.

Paesaggi inospitali, ma di straordinaria bellezza, dove la natura e' sovrana. Un viaggio denso di emozioni, in uno dei paesi più affascinanti dell'Africa australe. Le distese salate del parco di Etosha, ricche di animali alla costante ricerca d'acqua, gli elefanti del deserto, il popolo Himba vestito d'argilla nell' aspra regione del kaokoland, i relitti incagliati fra le dune della Skeleton Coast, i graffiti rupestri di twylfefontein, le dune più alte del mondo e molto altro ancora........


Programma giornaliero

1o giorno (6/8) : WINDHOEK e partenza per il PARCO DEL WATERBERG  Circa km 280
Arrivo a Windhoek, città di 350.000 abitanti, posta a 1660 mt.  e dopo verifica delle auto,  e l’acquisto di qualche genere alimentare, partenza verso nord, in direzione della Montagna piatta del Parco nazionale del Waterberg che si erge ripida centinaia di metri sopra le pianure circostanti.
Ci si ferma a Okahandja, a 70 km (1 ora),  graziosa cittadina in cui è possibile visitare due mercati artigianali e volendo pranzare.
Bisogna contrattare molto, non più di un terzo di quanto richiesto.
Nel pomeriggio si prosegue per altri km 200 sino al parco dove sarà possibile nel pomeriggio o nella mattina successiva, fare un giro con i mezzi del parco scoperti previo pagamento di una modesta somma di denaro o fare camminate non impegnative a piedi. Si possono vedere antilope nera, bufali, ghepardi, leopardi, rinoceronte.
Il parco è costituito da un grande altopiano di arenaria, lungo 50 Km e largo 16, svettante sulla vasta pianura circostante, le cui rocce rosse sembrano illuminarsi di luce propria al tramonto situato (assolutamente consigliato), rappresenta un rifugio per alcune specie rare ed in pericolo di estinzione, fra cui il rinoceronte nero.

Pernottamento presso Okonjima Main Lodge
, bungalows.
http://www.namibian.org/travel/lodging/namutoni.html

2o e 3o e 4°giorno (7-8-9/8) :  PARCO DEL WATERBERG  - PARCO NAZIONALE DI ETOSHA      Circa km 300 + km 70 al giorno nel parco
Si parte nella mattinata per il parco Etosha , dove su 22.000 km2,  si potrà osservare un'infinita varietà di animali . Il parco comprende infatti 114 specie di mammiferi e 340 specie di uccelli. All'interno del parco si trova un 'enorme salina lunga 140 km e larga 50 che produce straordinari miraggi e abbaglianti onde di luce. Migliaia di animali sono attratti dall'area: zebre, giraffe, leopardi , ghepardi, leoni ,elefanti , gnu, kudu e moltissime altre specie di antilopi africane. Pernottamenti in rest camp (chalets o lodge) all'interno dello stesso Parco. Okaukuejo, Halali e Namutoni posti a 70 km uno dall’altro. Molto belle le pozze di Goas e Noniams.
Pernottamento in bungalow: Okaukuejo, Halali e Namutoni
http://www.namibian.org/travel/lodging/okaukuejo.html
http://www.namibian.org/travel/lodging/halali.html

5o giorno (10/8): REGIONE DI Owambo    Parco Etosha (Namutoni) - Ondangwa  km 210
A Ondangwa il lunedì e il venerdì i venditori di cesti li vendono al pubblico.
Possibilità di un supermercato a Oshakati (i prodotti del Sud Africa sono al 50% dei nostri)
Pernottamento in lodge: Pandu Ondangwa Hotel

6
ogiorno (11/8): KAOKOLAND
Ondangwa – Kunene River km 180

Per problemi di disponibilità di lodge, ci fermeremo sempre sul fiume Kunene dove sarà possibile fare bird watching, discendere il fiume con i gommoni o pescare o comunque relax.
Pernottamento in lodge: Kunene River Lodge
Interessante terrazza bar sul fiume, presenta una vegetazione tropicale. Possibilità di discesa sul gommone del fiume. Possibilità di grigliata in campeggio.
http://www.kuneneriverlodge.com/

7ogiorno (12/8): KAOKOLAND, TRIBU' HIMBA E LE CASCATE D'EPUPA
Kunene River - Epupa falls km 170
Alla mattina partenza presto, perché la strada è particolarmente brutta e dovremo dirigersi verso le cascate d' Epupa sulla frontiera tra la Namibia e l'Angola sono formate da una moltitudine di canali e affluenti del fiume Kunene. Cercheremo di visitare un villaggio Himba per familiarizzare con il loro stile di vita. E’ buona cosa comprare prima sul posto alcuni piccoli regali di cui fare dono (tabacco da sniffo, farina apposta per Himba, zucchero, sale). Siamo nel Kaokoland, dove vivono gli Ovahimba, una tribù seminomade che risiede in piccoli villaggi del territorio. Sono caratterizzati dal loro aspetto fiero e amichevole e le donne sono note per la loro insolita bellezza sottolineata da intricate acconciature e abiti tradizionali. Gli Himba usano ungere il loro corpo con ocra rossa e grasso per proteggere la pelle dal sole del deserto. Si arriva alle cascate Epupa Falls.
Pernottamento in tende: Omarunga Tented Camp
http://www.natron.net/omarunga-camp/main.html

8o giorno (13/8): REGIONE DAMARALAND da Epupa Falls a Opuwo – km 200
Proseguimento nel cuore dell'aspro e coloratissimo Damaraland, una catena montuosa, che si erge su larghe pianure di ghiaia degradanti su letti di fiumi sabbiosi e ricoperti da una lussureggiante vegetazione. Con un po' di fortuna si potranno avvistare i rari elefanti del deserto o i rinoceronti neri. Purtroppo non c’è posto da dormire e pertanto si deve andare vicino a Opuwo. A Okangwati, a 2 ore da Opuwo, è possibile visitare una scuola Himba (portare quaderni e penne), attenzione che le lezioni iniziano alle ore 13,00.
Pernottamento in tenda: Mopane Tented Camp.
http://www.natron.net/tour/ohakane/lodgee.html

9o giorno (14/8): KHORIXAS  Opuwo - Khorixas: 325 km
 Nei dintorni di Palmwag (chiedere autorizzazioni al Palmwag Lodge), meritano di essere visitati il canyon TWEE PALMS, con due solitarie palme molto pittoresche; il canyon VAN’ZILIS, regno dell’ elefante del deserto, Van Zylsgay Gorge sull’Uniab River, ed infine il canyon di AUB con grossi blocchi di roccia caduti in fondo ad una profonda spaccatura, dove le acque verdi di 2 pozze donano una pennellata di colore al contesto rosso fuoco dei dintorni! Da non perdere e’ anche un breve ma intenso tour in jeep nel fantastico canyon di Purros! Chiedete al ragazzo del campeggio di salire sulla vostra auto: vi porterà a scoprire una delle due famiglie di elefanti del deserto della zona! Se sarete fortunati potrete vederle entrambe, ma ad ogni modo l’ incontro sarà senz’ altro emozionante!
Pernottamento in lodge:
Namatubis Guestfarm.
http://www.natron.net/tour/namatubi/

10o giorno (15/8): BRANDBERG:  Khorixas – Uis : km 325 km
L’esplorazione della Foresta pietrificata ubicata nelle vicinanze non vale la pena, mentre sono valide le escursioni alle Organ Pipes (vicino alle pitture)  e alla montagna bruciata, Burnt Montains, quindi proseguimento verso Twyfelfontein, (La fontana del dubbio), per ammirare una delle più ricche collezioni di graffiti rupestri in terra d'Africa. Osserverete quella che e' considerata la più spettacolare collezione di dipinti rupestri e tombe africane, (possibilità di escursione guidata di 40’ a piedi a 50 N$ x il gruppo e altrettanto di mancia). Possibilità di fare del trekking nella zona chiamata Brandberg cioè “montagna di fuoco” dal colore che assume il lato occidentale al tramonto del sole. E’ un massiccio ricco di incisioni rupestri del Tsisab Ravine e Numas Ravine e il Messum Crater.
Valutare escursioni
Pernottamento in lodge: White Lady Restcamp

http://www.gosh.org/events/namibia/photoPage1.html

11o e 12o giorno (16-17/8): SWAKOPMUND
La vasta colonia di otarie di Cape Cross e' uno spettacolo impressionante e dopo 40 km si arriva a Swakopmund, incantevole cittadina circondata dal Deserto della Namibia e affacciata sull'Oceano Atlantico, i suoi edifici risalgono al periodo coloniale tedesco. Escursione alla moon valley, la valle della luna, per ammirare un raro fossile vivente: la famosa "Welwitschias", una pianta nana preistorica di oltre 1500 anni che vive grazie all'umidita'portata dall'Oceano Atlantico. Il paese in stile tedesco, merita di essere visitato con calma, passeggiando tra famose Konditorei, shopping nei tanti negozi. Un buon negozio di reperti, maschere e sedie è il “Peter’s Antiques” 24 Moltke Street, vicino al campo municipale; l’African Art Jewellers, Knobloch Street, è un sofisticato gioielliere che vende antichi bottoni d’avorio, pietre quali: tormaline, acquemarine, diamanti, agate, bracciali in pelo d’elefante e oro, collane.
Possibilità di escursione allo Spitzkoppe al tramonto, si arriva in circa 2.5 ore, N$ 10 cad. è gestito da una cooperativa di Damara. Possibilità di girare e scalare rocce, interessante la salita al Buscman Garden.
Possibilità di volo sulla zona del deserto (Pleasure Flights, angolo via Centrale N$940 x 2.5 ore, ci sono anche voli più economici, si paga a volo)
Possibilità di escursione e richiedere permesso all’ufficio della NWR per il Welwitschia drive, per arrivare sino alla Welwitschia gigante e la Moon Valley.

Pernottamento in albergo: Hotel Europahof
http://www.europahof.com/main_e.htm

13o giorno (18): SESRIEM (DESERTO DELLA NAMIBIA)
Alla scoperta del Deserto della Namibia, isolato territorio, arido e primitivo, il deserto più antico della terra. Dopo Walwis Bay nella cui laguna si possono ammirare una nutrita colonia di fenicotteri rosa, per arrivare Solitarie ci sono circa 80 km lungo la C19, attraverso le bellissime dune pietrificate delle montagne della Luna. Da Solitarie si può proseguire lungo la C14, verso il Kuiseb canyon con due punti panoramici. Sulla strada si possono vedere gli alberi faretra (kokerboom). Se possibile fare gli sterrati e non la C14 asfaltata

Pernottamento in lodge:Solitaire Country Lodge (ottima torta di mele)
http://www.namibialodges.com/solitaire.html

14o giorno (19/8): SESRIEM (DESERTO DELLA NAMIBIA) - Visita di Sossusvlei, dove potrete ammirare le dune di sabbia più alte del mondo, (in particolare la duna 45), che con il loro colore rosso creano al tramonto e all’alba delle atmosfere surreali.
Partenza di notte, per essere alle 5.45 davanti al cancello dove troveremo il guardiano che con  puntualità svizzera, registra le macchine e via.

E’ ancora buio, percorriamo i 45 km abbastanza velocemente (strada asfaltata ma parecchie buche, mentre gli ultimi 6 km sono su sabbia), parcheggiamo e saliamo sulla mitica duna, in genere ci vuole 30-40 minuti per le dune più alte. Ricordarsi che è solo dall’alto che si può vedere il panorama sul deserto.  Visita del Sesriem Canyon, Superiamo il parcheggio per le auto 2x4 e
ci lanciamo sulla pista sabbiosa (ricordate di abbassare la pressione delle gomme!) per raggiungere il parcheggio 4x4. Alcuni alberoni spinosi fanno ombra alle auto parcheggiate ma per il resto c’ e’ solo qualche cespuglio giallo e secco. Da qui parte un sentiero a piedi che conduce nella DEAD VLEI, o VALLE DELLA MORTE e ancora alla Hidden Vlei. Possibilità di mangiare presso l’area attrezzata usata anche come parcheggio. Attraverseremo i maestosi paesaggi delle montagne di Naukluft contrassegnati da corsi d'acqua e da piscine naturali. Il parco e' popolato da una flora e da una fauna molto varie tra cui zebre di montagna, babbuini, leopardi, ed orici. Pernottamenti in lodge.
 
Pernottamento in lodge:
Hammerstein Restcamp
http://www.hammerstein.com.na/

 15°  giorno (20/8):: Partenza per l’aeroporto di Windhoek, riconsegna delle vetture, ricordandosi di fare il pieno in un distributore fuori città e nel pomeriggio partenza per l’Italia.

Un ringraziamento a Latitude 24° e in particolare a Sabrina, Jane e non ultimo Cornelius, per l'attenzione, la disponibilità e sensibilità nella definizione del programma e durante il viaggio.
Grazie

39, Ziegler Street, Klein
PO Box 24627
WINDHOEK NAMIBIA
Tel: +264 61 239440
Fax: +264 61 221056
e-mail: latitude24@libero.it

e-mail: info@latitude.com.na
Sito web: www.latitude.com.na
 

       INIZIO PAGINA 

Copyright Roberto.Fontana.Name ®