I miei viaggi
 

  Estero

Italia

 
Chi Sono
 

 

 

 

 guestbook

 
 Fa sempre piacere leggere
 un messaggio lasciato da 
 chi è passato nel sito; se
 vuoi lasciare una tua traccia  o leggere quello che altri  
   visitatori hanno scritto:
                entra
 
 
 

 

 

  
 

 

 

 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CONSIGLI PER IL VIAGGIO

In relazione alla destinazione scelta, è necessario organizzarsi con una serie di preparativi e di accortezze per evitare, una volta sul posto, spiacevoli inconvenienti che potrebbero compromettere il viaggio e trasformarlo in una penosa sofferenza.
L'intento è quello di offrirvi una serie di consigli, accorgimenti e informazioni basati su esperienze di viaggio e su problematiche comuni.
  SANITA' E SICUREZZA
  BAGAGLIO
  GUIDE TURISTICHE
  LA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO
  COSA FARE IN CASO DI.........
  INFO AEROPORTI

SANITA' E SICUREZZA


Al momento della scelta della meta del viaggio è indispensabile avere una visione chiara e aggiornata sulla situazione politica e sanitaria esistente nel paese o nella regione prescelta, soprattutto se è fuori dall'Europa. Sotto ho segnalato alcuni siti molto utili per avere risposte e informazioni.
 
Per mettersi al riparo da eventuali inconvenienti fisici e di sicurezza personale e del bagaglio è utile stipulare un'assicurazione. Tra le compagnie di assicurazioni per il viaggiatore più conosciute si possono segnalare Elvia, Touristpass o Europe Assistance. 
Informazioni e stipulazioni di contratti sono possibili presso l'agenzia dove è stato prenotato il viaggio. 

Per quanto riguarda, invece, la sola assistenza sanitaria se viaggiate in ambito europeo non dimenticate di farvi rilasciare il modulo E111 dalla vostra ASL. 

 
•  www. who.int - Sito  dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

 •   www.viaggiaresicuri.mae.aci.it - Il sito dell'Automobile Club Italia

 
  www.port.venice.it/sanimav - (in italiano)

 
  www.vistonline.it/info.htm - informazioni sulla sanità e burocrazia dei vari paesi, in certi
                                                  casi molto dettagliate

 
  www.cdc.com - elenco aggiornato dei paesi con aree infette da malattie che impongono lo stato di quarantena, in
                              accordo con l'Organizzazione Mondiale per la Sanità
 
  www.viaggiesalute.org -

 
  www.simvim.it/referenti.htm - I centri malattie tropicali e vaccinazioni nelle varie città

 
•  www.cesmet.com - Medicina dei viaggi

Ritengo molto utile partire con un kit di pronto soccorso comprendente alcuni prodotti sanitari di prima necessità; volendo è possibile e auspicabile che lasciarli nel Paese stesso alla fine del viaggio:
-  aspirina, 
-  crema antiustione, 
-  un paio di occhiali da sole,
-  comprese antidiarrea,
-  compresse per la disinfezione dell'acqua,                                                                

-  compresse contro mal d'auto-mal di mare,
-  bustine per soluzioni reidratanti orali,
-  repellenti antizanzare,
-  insetticida, 
-  antistaminici per uso locale, 
-  cerotti, garze, bende, 
-  siringhe monouso, soluzione disinfettante,
-  collirio decongestionante, 
-  un termometro (in funzione della tipologia di viaggio è possibile tralasciare alcuni prodotti) 

Inoltre se sei diabetico o hai altri problemi, non dimenticare la tua abituale terapia.
Se hai le lenti a contatto poni nel kit la soluzione e un paio di occhiali di riserva.
Se vai a dormire in tenda porta una rete antizanzare.

INIZIO PAGINA 
 

BAGAGLIO


• 
Lo zaino è il bagaglio ideale del viaggiatore indipendente per la sua praticità e per la sua comodità nel trasporto in lunghi
   percorsi,  a piedi sugli autobus locali.
Il modello più comodo è lo zaino valigia con la pratica apertura a cerniera che
   permette di avere sotto mano tutto il contenuto senza doverlo svuotare interamente quando
   si va alla ricerca di un oggetto.
   In ogni caso qualsiasi sia il contenitore utilizzato, ritengo che la cosa importante sia quello
   di non riempirlo con troppo abbigliamento, ma cercare di considerare anche la possibilità di
   acquistarne o lavarlo in loco. E' comunque necessario selezionare capi pratici, di cotone o
   lana, non pregiati con la possibilità di poterli scambiare o regalare.
•  Se si viaggia in coppia è opportuno dividere le proprie cose mettendone una parte nel
   bagaglio dell’altro
•  Mettere le cose più importanti nel bagaglio a mano da portare sempre con se.
•  Assicurarsi che sul bagaglio ci sia sempre nome e indirizzo
   Contro scippi e furti non dimenticate di:
       - portarvi dietro un marsupio dove porre soldi, biglietto aereo e passaporto
       - un lucchetto per il vostro zaino 
       - fare le fotocopie del biglietto aereo e del vostro passaporto riponendole in un diverso
         luogo rispetto agli originali. ! 
 

GUIDE TURISTICHE


Esistono in commercio varie collane di guide turistiche per tutte le destinazioni, non tutte però soddisfano il viaggiatore indipendente, nella maggioranza dei casi forniscono informazioni varie, generiche arricchendole con una serie di foto poco non particolarmente utili.
Una delle guide più famose per i viaggiatori indipendenti sono le famose guide turistiche australiane della Lonely Planet, con la possibilità di trovarne anche la traduzione in Italiano a cura della
EDT, arricchite arricchite di news e info per il viaggiatore italiano.
Anche le Rough Guides sono molto conosciute e apprezzate, così come le britanniche Footprint 
E' necessario comunque al momento dell'acquisto sfogliarne alcune e confrontarle, leggendo ad esempio le informazioni su una località, verificando la presenza di cartine e informazioni sia dal punto di vista culturale che pratico, con un'attenzione particolare al riguardo delle segnalazioni sui luoghi dove è possibile mangiare o pernottare. 
Generalmente una buona collana produce mediamente buone guide, ma è sopratutto l'autore che fa la differenza ! 

INIZIO PAGINA 
 

LA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO


L'Unione Europea nel 2000 ha stipulato la CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO, un documento volto ad assicurare a tutti la conoscenza delle modalità di acquisto del biglietto aereo, delle tipologie di disservizio rispetto alle quali il passeggero può rivendicare un risarcimento dagli operatori del trasporto aereo in funzione, nonché delle modalità per la loro formalizzazione.  
A tal proposito, in Italia, l'ENAC, l'Ente nazionale per l'Aviazione Civile, assumerà  il ruolo attivo di garante, di modo che il passeggero danneggiato possa trovare, nell’immediato, una reale ed efficace assistenza.

Un avvertenza sopra a tutte: 
qualsiasi tipo di contestazione deve essere inviata direttamente al vettore o al tour operator entro 10 gg. dal ritorno del viaggio tramite lettera raccomandata A/R specificando che, in caso di mancata risposta, ci si rivolgerà inizialmente al Giudice di Pace per una conciliazione.

Sito Web dell'ENAC (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile)

A seguito dell’entrata in vigore all’interno della Comunità Europea della Convenzione per l’unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale (Convenzione di Montreal del 1999) e dell’applicazione del Regolamento (CE)  n. 889/2002, il testo della “Carta dei Diritti del Passeggero”, qui disponibile, è in corso di aggiornamento ed integrazione.
download carta dei diritti (6 ^edizione) .pdf

INIZIO PAGINA 
 

COSA FARE IN CASO DI......

- Bagaglio smarrito o danneggiato (aereo)
Nel caso che il nastro trasportatore presso l’aeroporto di arrivo non vi abbia restituito il vostro bagaglio, dovete contattare immediatamente il responsabile
lost and found baggage solitamente ubicato nelle vicinanze dei nastri trasportatori. Consegnategli il tagliando adesivo del bagaglio (baggage tag) che l’addetto al check-in dell’aeroporto di origine del vostro volo ha attaccato dietro la carta d’imbarco o dietro la copia cartacea del biglietto aereo. Compilate il modulo di reclamo (PIR: Property Irregularity Report) con la descrizione e il contenuto del vostro bagaglio e vi verrà data copia cartacea con un codice identificativo della pratica. Le informazioni che avrete dato circa il riconoscimento del vostro bagaglio (tipo di bagaglio, colore, dimensioni, etc.) verranno inviate al sistema di tracciamento del bagaglio WorldTracer che è al servizio di innumerevoli compagnie aeree. Inserendo questo codice nel sito della compagnia aerea con la quale avete volato potrete aggiornarvi sullo stato della ricerca del bagaglio che vi è stato smarrito.

La stragrande maggioranza dei bagagli smarriti viene ritrovata entro 3 giorni dalla denuncia.

Il viaggiatore che vuole essere risarcito, per il bagaglio perso o danneggiato, deve presentare anche una denuncia alla compagnia aerea entro 21 giorni in caso di ritardo e entro 7 giorni in caso di danneggiamento e/o manomissione.  

- ritardi del treno
Se si viaggia in treno, si ha diritto al rimborso del prezzo del biglietto per questi disservizi: se il treno parte con oltre 1 ora di ritardo; se il treno viene soppresso; se non c'è posto nella classe richiesta; se il viaggiatore viene bloccato da un'ordinanza dell'autorità pubblica.

In caso di ritardo superiore ai 25 minuti su treni Eurostar si ha diritto a un rimborso pari al 50% del costo del biglietto; rimborsi anche per ritardi di 30 minuti su Eurocity/Intercity (30%) e per ritardi di 1 ora su treni Espresso (30%). L’importo che vi verrà rimborsato è quello del supplemento rapido e solo se potrete esibire una prenotazione del posto. Il rimborso viene dato in forma di bonus ossia di un biglietto valido per un altro viaggio.
Il tutto si ottiene consegnando il biglietto in treno o alla biglietteria della stazione di arrivo (anche per posta). 

- problemi al bagaglio 
Anche il furto in treno da diritto a un rimborso.
Previa denuncia di furto alla Polizia entro le 24 ore, si ha diritto a un rimborso fino a 258,23 euro a collo per i furti avvenuti su Eurostar, vagoni letto e cuccette, Intercity su vetture con corridoio centrale, e auto al seguito. 

Per tutti gli altri casi vale per ora quanto dispone la legge n. 754/1977: perdite e avarie di bagagli portati a mano vengono risarcite solo in caso di "incidente di esercizio" e fino ad un massimo di 258.23 euro. Ci deve essere cioè uno scontro o un deragliamento ferroviario. 

Nei traghetti/navi, i bagagli registrati e smarriti durante un viaggio nazionale prevedono un risarcimento massimo di 0,15 euro per kilo mentre quelli non registrati non hanno diritto ad alcun risarcimento a meno che non si riesca a dimostrare che la perdita è imputabile alla compagnia. Se la perdita del bagaglio è imputabile alla compagnia, nei viaggi internazionali è previsto un risarcimento massimo di 10.000 franchi oro (circa 25.822,84 euro).

- furti in hotel
Nella camera d’albergo avete letto che la direzione non è responsabile degli oggetti lasciati in camera? Non è vero: gli albergatori sono tenuti a risarcire il danno non solo se gli oggetti rubati erano sotto la loro custodia ma anche se erano in camera al momento del furto. Secondo il Codice civile, in caso di furto o danneggiamento avvenuto in camera o in altri locali dell’albergo, la direzione deve rimborsare il cliente fino a 100 volte il prezzo dell’alloggio. Questo vale anche per gli oggetti lasciati nell’auto custodita nel parcheggio privato. Per bagagli e gioielli lasciati in custodia alla direzione, il risarcimento da parte dell’albergatore dev’essere pari all’intero valore dei beni rubati. E’ sempre necessario, in questi casi, presentare immediatamente una denuncia alla Polizia o ai Carabinieri.

- condizioni diverse da quelle promesse (per viaggi tutto compreso)
Avevate prenotato un hotel a cinque stelle e vi ritrovate in uno di categoria inferiore? La camera promessa aveva la vista sul mare e siete finiti in una con vista sul cortile? La piscina doveva contribuire a farvi fare qualche nuotata supplementare e invece l’acqua è sporca o addirittura la trovate vuota? Queste ed altre infinite disavventure sono molto meno rare di quanto si possa pensare. A questo proposito ricordate che, dal momento che tutte le informazioni riportate nei cataloghi e nei depliant informativi sono vincolanti per il tour operator, il viaggiatore può denunciare ogni eventuale difformità a titolo di vero e proprio inadempimento contrattuale.

La regola d’oro è quella di avvisare tempestivamente per iscritto la propria agenzia affinché possa cercare di intervenire subito per risolvere in loco il problema. Nel frattempo, anche voi non perdete tempo: fotografate o riprendere con la videocamera quello che proprio non va, raccogliete la testimonianza di altri ospiti, tenete da parte contratti o ricevute utilissimi per documentare il danno subito.

Se le mancanze da voi rilevate fossero davvero notevoli rispetto a quanto concordato potrete interrompere la vacanza e chiedere in un secondo momento la restituzione totale o parziale di quanto pagato sempre che abbiate raccolto e denunciato immediatamente le prestazioni non fornite. E se l’agenzia non ha già rimediato sul posto, appena terminate le vacanze e comunque entro 10 giorni lavorativi da rientro, indicate nel dettaglio le mancanze incontrate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Se l’organizzatore respingesse le vostre richieste o offrisse un indennizzo insufficiente potete rivolgervi al Centro Tutela Consumatori ed Utenti o al centro Europeo dei consumatori o ancora a un legale di vostra fiducia.

- annullamento del viaggio
Se l’agenzia annulla il viaggio prenotato, il turista ha diritto al rimborso del doppio della caparra versata. Se 15 giorni prima della partenza non è stato raggiunto il numero minimo di partecipanti o se l’annullamento si è reso necessario per cause eccezionali non imputabili all’organizzatore, al viaggiatore spetta il rimborso totale della somma versata.

- variazioni del prezzo
Nei 20 giorni che precedono la partenza, il tour operator o l’agenzia di viaggio non possono apportare alcuna arbitraria modifica al costo del pacchetto di viaggio.
Prima di tale termine, la revisione del prezzo non può eccedere il 10% del prezzo originario; nel caso questa percentuale fosse superata, l’acquirente può decidere di recedere dal contratto e ottenere il rimborso totale delle somme già versate senza dover pagare alcuna penale. Ovviamente ogni variazione di prezzo da parte del tour operator deve essere inviata all’acquirente per iscritto.

- a chi rivolgersi? 

SOS del Turista (Movimento Consumatori) Via Maggi 14, Milano, tel. 02-54178230, 54178231,
  33603060; www.movimentoconsumatori.it 

Camera arbitrale nazionale e internazionale di Milano - Via Meravigli 9 B, tel. 02-8055588  (per
   tutte le controversie che hanno origine da contratti di viaggi e turismo proposti da agenzie
   aderenti alla Fiavet)

Centro europeo dei consumatori - www.euroconsumatori.org. ; info@euroconsumatori.org 

Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma, tel. 06-3234616, 06-3269531;
     www.consumatori.it (vi si trova anche la modulistica per inoltrare i reclami)
 

INFO AEROPORTI

AIRPORT DESK - Link per ricercare informazioni utili sugli aeroporti nel Mondo, sui servizi disponibili e i suoi costi, sui mezzi di
                       trasporto per arrivarci con tanti utili recapiti da contattare.

un ringraziamento per le precise notizie a
   
www.Imondonauti.it
       INIZIO PAGINA 
Copyright ROBERTO.FONTANA.NAME ®